I vini di Libano e Israele

Un viaggio sensoriale tra due terre confinanti, ricche di storia ma separate da un conflitto.

A unirle i loro grandi vini.

presiede

Ottavio Venditto  – Miglior Sommelier d’Italia 2014

martedì 17 ottobre 2017 ore 20.30

Ristorante Il Casale di Nonna Lui – Cervarese Santa Croce (PD)

 

intervista_ottavioMartedì 17 ottobre alle ore 20,30 presso il Ristorante Il Casale di Nonna Lui (Padova), il miglior sommelier d’Italia 2014 Ottavio Venditto ci guiderà alla scoperta dei vini di Libano e di Israele: due terre confinanti, conosciute principalmente per la disumanità dei conflitti e le guerre che attualmente le vedono protagoniste, ma che in realtà vantano da tempi antichissimi di essere luogo di storia e fascino.

Reperti archeologici risalenti a 5000 anni fa confermano la presenza della viticoltura in Libano in tempi lontanissimi, tanto che i vini erano commercializzati dai Fenici già nel 1200 a.C e portati in Europa. Le tecniche enologiche e gli stili produttivi sono molto varie: alcune aziende preferiscono l’impiego di botti grandi mentre alcune, più moderne, producono vini con il passaggio in barrique in grado di farsi apprezzare anche nei mercati internazionali.

I legami tra Israele e il vino sono stati confermati in numerosi riferimenti presenti nella Bibbia, ma la viticoltura moderna nacque solo nel 1848 con la fondazione della cantina di Rabbi Shore. La filosofia dei vini israeliani si ispira a quello francese, con monovitigni o bland bordolesi invecchiati in barrique, che permettono la produzione di vini di qualità medio elevate.

Durante la MasterClass del 17 ottobre dedicata ai vini di Libano e Israele, il miglior sommelier d’Italia 2014, Ottavio Venditto ci guiderà in terre sconfinate, ricche di storia e fascino.

Il vino può portarci in connessione con il mondo, sempre, anche se spesso ce ne dimentichiamo. In questo caso ci invita a conoscere un luogo noto principalmente per notizie di guerra e disumanità e ad osservarlo con occhi diversi, nuovi. Una condizione, quella del Medioriente, che potrà, attraverso i loro vini, essere vista in una prosperità e ricchezza che non conosciamo.

 

In degustazione:

Libano
– Clos St. Thomas Les Emirs 2011
– Chateau Musar White 2007
– Chateau Musar Red 2008

Israele
– Yarden Viogner 2014
– Yarden Pinot Noir 2013
– Yarden Syrah 2012

SI PREGA DI PORTARE 6 CALICI PER LA DEGUSTAZIONE.
E’ POSSIBILE IL NOLEGGIO IN LOCO A € 5.

 

Info in breve :

Data: 17 ottobre 2017
Orario: 20,30
Sede : Ristorante Il Casale di Nonna Lui – via Bosco 73 – Cervarese Santa Croce (PD)

 

 

Quota di partecipazione :
Intero: € 50
Ridotto soci AIS – FIS – FISAR – ONAV: € 45
Ridotto speciale soci Arte&Vino: € 40

 

Modalità di pagamento:
A mezzo bonifico bancario intestato a:
Associazione Culturale Arte&Vino
Iban IT07Y0533636340000046692751 – Banca Popolare Friuladria
Causale : Serata I vini di Libano e Israele – 17/10/2017

(Previa richiesta di disponibilità a mezzo e-mail a : segreteria.artevino@gmail.com).

 

ACQUISTO BIGLIETTI ONLINE