I grandi rossi di Spagna

a cura di

PIERLUIGI GORGONI 

giovedì 31 maggio 2018 ore 20.45

Ristorante La Bulesca – Rubano (PD)

 

 

“I veri intenditori non bevono vino: degustano segreti”. 

(Salvador Dalí 1904 – 1989)

 

Gli investimenti per la valorizzazione di nuovi territori, dei vitigni autoctoni e di quelli internazionali sono solo alcuni dei tanti motivi che hanno reso la Spagna il terzo produttore mondiale di vino nonché il paese che negli ultimi vent’anni ha fatto più progressi sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo.

Con la più grande superficie vitata al mondo, la Spagna, ha numerosi territori destinati alla viticoltura. Territori che cambiano tantissimo non solo da un punto di vista climatico – da un clima continentale si arriva a quello più arido e siccitoso – ma anche per la formazione dei terreni che con la loro varietà conferiscono caratteristiche precise alla composizione delle uve e di conseguenza definiscono l’identità dei vini.

Una delle regioni più effervescenti di tutto il panorama vinicolo spagnolo è sicuramente la Catalogna.

Fino al 1979, la zona del Priorat con i suoi meno di 600 ettari era una zona vinicola di poca importanza ma grazie all’intuizione di René Barbier, riuscì a cambiare radicalmente il suo destino.

  

I vini di questo pioniere si sono presto conquistati una fama mondiale affermandosi leader indiscussi fino a quando, nel 1993, Alvaro Palacios – con Barbier un altro importante personaggio della storia vitivinicola spagnola –  presentò sul mercato, raccogliendo grande consenso, il suo Ermitá del Priorat a un prezzo ancora più alto rispetto al Vega Sicilia – allora il vino spagnolo più caro. L’intento di Palacios è sempre stato quello di trasmettere ai vini tutto il carattere della terra in cui si trovava ed è così che ha raggiunto e gode oggi di tanta ammirazione e successo.

Un’altra zona dei grandi vini rossi è la Rioja, dove il vitigno più coltivato è il Tempranillo. Divisa in tre zone, troviamo nella prima, la Rioja Alta, dimora delle botegas più antiche; la seconda, la Rioja Alaversa, dove troviamo i piccoli produttori, e l’ultima , la Rioja Boja, che è la parte più ampia.

Tra i vini in degustazione troverete un’etichetta proveniente dalla regione di Castiglia-Léon in cui è inclusa la denominazione Ribera del Duero, anch’essa terra di grandi rossi da uve Tempranillo. Qui i terreni di matrice sabbiosa danno origine a vini immortali, come quelli di Pingus, Vega Sicilia e Tinto Pesquera.

Come potete vedere la Spagna non è un mosaico multicolore solo per le sue rambla e la sua atmosfera suadente ma lo è anche per i suoi grandi vini, che regalano storia, emozioni ed evoluzioni incredibili.Foto Gorgoni 2

A guidarci in questo viaggio, alla scoperta di queste interessanti e importanti regioni vinicole, sarà il giornalista e critico Pierluigi Gorgoni (download scheda relatore).

 

I vini in degustazione :
Camins del Priorat 2014 di Álvaro Palacios (Priorat)
Pétalos del Bierzo 2016 – Descendientes de J. Palacios (El Bierzo)
Mas d’en Gil Vi de Vila Bellmunt del Priorat 2015 de Viticultors Mas d’en Gil (Priorat)
El Sequé 2013 – Bodegas y Viñedos El Sequé (Alicante)
Alonso del Yerro 2013 – Viñedos Alonso del Yerro (Ribera del Duero)
Viña Bosconia Reserva 2006 – Bodegas R. López de Heredia Viña Tondonia (Rioja)

AL TERMINE DELLA DEGUSTAZIONE VERRA’ SERVITA UNA SELEZIONE DI SALUMI

 

Data : giovedì 31 maggio 2018 – ore 20:45

Sede : Ristorante La Bulesca – via E. Medi, 2 – Rubano (PD)

            

Quota di partecipazione : 
Intero   € 50 intero 
Ridotto € 45 soci : AIS – FIS – FISAR – ONAV 
Ridotto speciale soci Arte&Vino € 40

Modalità di pagamento :

– Acquisto online

– A mezzo bonifico bancario intestato a :
Associazione Culturale Arte&Vino
Iban IT07Y0533636340000046692751 
Causale : I grandi rossi di Spagna – 31/05/2018
(Nel caso venga utilizzata questa modalità di pagamento, pregasi inviare prima dell’acquisto   una mail di conferma disponibilità posti a : segreteria.artevino@gmail.com).

Info :
Arte&Vino Associazione Culturale : segreteria.artevino@gmail.com
Cell. 392/755.92.06 

SI PREGA DI PORTARE UN SET DI CALICI PER LA DEGUSTAZIONE. 
E’ POSSIBILE IL NOLEGGIO IN LOCO A € 5.