Degustazione del Nebbiolo

Venezia. Esclusivo evento di degustazione dedicato al Nebbiolo organizzato dall’Associazione Culturale “Arte&Vino”, presieduta dal Presidente Carmen Terranegra. Presente Roberto Gardini stimato Wine Consultant, e Rivetti Massimo produttore vitivinicolo piemontese.

Le prestigiose ed eleganti sale dello storico Hotel Principe di Venezia affacciato sul Canal Grande hanno ospitato l’esclusivo evento di degustazione dedicato al Nebbiolo organizzato dall’Associazione Culturale “Arte&Vino”, nata dal desiderio di sostenere l’arte in tutte le sue espressioni e presieduta dal Presidente Carmen Terranegra. Il Nebbiolo è il più antico vitigno autoctono a bacca nera del Piemonte, tra i più nobili e preziosi d’Italia. Il suo nome deriva da “nebbia”; oppure secondo altre fonti, i suoi acini danno l’impressione di essere “annebbiati” (ricoperti dall’ abbondante pruina), per altri invece, la maturazione tardiva delle uve, spinge la vendemmia al sorgere delle prime nebbie d’autunno. Conosciuto anche come la “regina delle uve nere”, ha bisogno di cure attente e laboriose dal quale si ricavano vini forti e potenti, molto ricchi di alcol che spesso esprimono al meglio le loro caratteristiche in seguito ad un lento invecchiamento. Una serata esclusiva nella quale, i protagonisti sono stati i selezionatissimi vini dal Nebbiolo, al Barbaresco al Barolo, serviti da impeccabili sommelier nell’elegante suite dell’Hotel Principe. Un piacevole momento conviviale durante il quale gli ospiti sono stati deliziati, non solo dai vini proposti, ma anche dalle pietanze preparate per l’occasione dagli chef della location che ha ospitato la serata. Sommelier d’eccezione, il professor Roberto Gardini stimato Wine Consultant e docente dell’ ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina, fondata e retta da Gualtiero Marchesi, che ha condotto gli ospiti attraverso i calici, in un viaggio tra le terre di Barolo e Barbaresco. Un percorso emozionante, che ha coinvolto tutti quanti i sensi, attraverso l’esplorazione di sei vini, della loro storia e del territorio. Gli ospiti dell’evento hanno potuto godere anche della presenza di Rivetti Massimo produttore vitivinicolo piemontese i cui vigneti si estendono sulle soleggiate colline della bassa Langa.

Lascia un commento